Riccardo Saporiti, Wired.it
Il codice vero e proprio non è stato pubblicato da WikiLeaks, per evitare di distribuire “armi cibernetiche innescate”. Ma negli 8mila file che compongono Vault7, nome in codice di quello che si annuncia come il più grande leak di informazioni riservate della Cia, c’è davvero di tutto. A cominciare dalle istruzioni per farlo funzionare, questo codice...